martedì 15 dicembre 2015

Evolving Shop Card. La Rivoluzione nel mondo delle Fidelity

Dite la verità: quante carte fedeltà avete attivato negli ultimi anni? In ogni supermercato, negozio, libreria o, addirittura, macelleria, ristorante (e chi più ne ha più ne metta) in cui avete effettuato un acquisto, vi hanno proposto di attivare la famosa tessera. E adesso vi trovate un infinito numero di cards sparse per casa, nei cassetti, nel portafogli, in ogni borsa, nelle tasche dei giubbotti o dei pantaloni.

Attivare una tessera punti è un vantaggio sia per chi la propone che per chi accetta di attivarla.

Per ogni negoziante, supermercato o grande catena che sia l'interesse è quello di “assicurarsi” (più o meno) il cliente. Perché è ovvio che, per accumulare punti necessari a raggiungere il buono sconto, si acquisterà sempre nello stesso negozio. Per il cliente è un modo per ottenere sconti o altri tipi di vantaggi

Ma, parliamoci chiaro, quante volte è successo che ci siete riusciti? Sì, è successo! Ma non vi è mai capitato che
  • Arrivate alla cassa e non trovate la tessera. L'avete lasciata nell'altro giubbotto. Avete cambiato la borsa e, il portatessere, è rimasto in quella che avete lasciato a casa. Oppure, vostro marito/vostra moglie ieri è andato/a a fare la spesa e si è dimenticato/a di rimettervi la tessera nel portafoglio.
  • Presentate la tessera al cassiere convinti che avete raggiunto i punti necessari ad avere lo sconto e lui vi dice << Il tempo utile per utilizzare i punti è scaduto il mese scorso. Il saldo punti riparte da zero con l'acquisto di oggi >> Oppure << Questo articolo è già in promozione quindi non dà diritto a punti >>
  • Accompagnate un amico in libreria e trovate il libro che state cercando, appena uscito, e sapete che per i prossimi giorni non avrete tempo di andare in libreria. E pensate << Però, se lo acquisto qui, perdo l'occasione di accumulare punti >> perché avete attivato la tessera in un'altra libreria.
E, di esempi da fare ce ne sono una marea....

Per non parlare di quando attivate una fidelity card in un negozio di abbigliamento; fornite indirizzo di posta elettronica e numero di telefono e poi VI TARTASSANO di e-mails e telefonate per informarvi di questo o quel vantaggio. Magari proprio nei momenti meno opportuni. Grrrr che rabbia!!!

Bene, vi do una super mega notizia: POTETE DIRE BASTA A TUTTO QUESTO!!!

E' arrivata la nuova EVOLVING SHOP CARD

Una rivoluzione nel mondo delle fidelity card.

Perché? Perché:
  • NON è una tessera a punti
  • NON è utilizzabile solo in uno specifico negozio ma in tutti gli affiliati anche se si tratta di un genere di attività e/o prodotto diverso
  • E' utilizzabile sia online che nei punti vendita fisici
  • NON dovrete loggarvi ogni volta (se acquistate online) cambiando le credenziali di accesso da un sito all'altro in cui siete registrati o registrarvi ex novo perché verrete reindirizzati da un sito all'altro direttamente dal vostro account su Evolvingshop.com
  • Avete la possibilità di utilizzare la vostra Evolving card sia fisicamente che direttamente dal vostro smartphone grazie all'applicazione per IOS o per ANDROID

Facciamo chiarezza:

Dicevo che NON è una tessera raccogli punti e la rivoluzione sta proprio in questo. Perché, per ogni acquisto effettuato, non si raccolgono punti ma si riceve indietro del DENARO cashback sotto forma di eCOIN, diventando così una carta prepagata a tutti gli effetti.

La percentuale di cashback che viene caricata sulla Evolving Shop Card (contestualmente ad ogni vostro acquisto) varia in base alla percentuale che ha deciso di ritornarvi il negoziante o il brand da cui state effettuando l'acquisto e rimane lì, sulla vostra carta, finché non decidete voi di spenderlo perché non ha scadenza.
Adesso voglio raccontarvi cosa è successo alla nonna di un mio amico proprio qualche giorno fa. Il mio amico attivò una Evolving card alla nonna qualche settimana fa e, nel regalargliela, le diede una lista di tutte le attività convenzionate da cui recarsi per gli acquisti. Tra queste vi sono fruttivendoli, negozi di casalinghi, di elettronica, di abbigliamento, bar, ristoranti, ecc. Bene, dopo vari giorni e vari acquisti, la nonna (ligia alla lista) tornò dal fruttivendolo e, arrivata alla cassa, presentò la fidelity ma si accorse che non aveva abbastanza denaro così disse al negoziante che avrebbe dovuto lasciare tutto e ritornare con i soldi. Il negoziante le disse che non era un problema perché poteva pagare con la Evolving card. La nonna rimase un po' basita perché era convinta che quella fosse una tessera a punti e pensava che la stessero prendendo in giro. No! Nessuna presa in giro! Nella sua card aveva abbastanza eCOIN (cashback; denaro) per poter pagare la sua spesa! E così fece. Riuscite ad immaginare lo stato d'animo della nonna quando salutò il fruttivendolo?!
 
Io personalmente ho acquistato un biglietto aereo su Edreams tramite Evolving e, arrivata alla città di destinazione, ho fatto colazione in un bar affiliato al circuito, pagando con la mia Evolving card grazie al credito caricatomi da Edreams al momento dell'acquisto del biglietto aereo!

Ecco! Questa è la EVOLVING SHOP CARD! Che ne pensate? Non si tratta di una vera rivoluzione?

Se pensate di si, adesso andate su http://www.evolvingshop.com, registratevi, attivate gratuitamente la vostra evolving shop card e mi ringrazierete!

Sul sito trovate tutti i brand, i negozi fisici e online (Intimissimi, Goldenpoint, Ferrari, Edreams, Volare.it, Kiko, Carpisa, MSC, Amazon, Dalani, Disney, La Feltrinelli, Maserati, Douglas, ecc ecc) su cui poter fare i vostri acquisti con la vostra evolving card con la specifica della percentuale di cashback che ogni brand o negoziante vi fornirà. E, se non trovate quello che state cercando, non disperate e abbiate pazienza: a breve ci sarà anche quello; perché il numero degli affiliati e sempre in crescita.

Ricordate le mie parole: è in corso una rivoluzione!

Per qualsiasi dubbio, commentate qui o inviatemi una mail a lavaligiadivale@gmail.com. Sarò lieta di aiutarvi!
Kisses!!!




giovedì 19 novembre 2015

Linky Party del regalo

Ciao manine creative!
Il Natale si avvicina sempre di più e sono sicura che, molti di voi, sono già alle prese con la preparazione dei regali, oltre che con la realizzazione degli addobbi. Già vi vedo intenti a cercare i materiali e con le mani in pasta! Impegnati a cucire, incollare, tagliare, assemblare, dipingere, pronte per regalare amore. Sì, per he quando si regala un prodotto handmade, si regala AMORE!
Per questo motivo ho pensato di lanciare questo linky party: perché possiate condividere il vostro affetto con tutti mostrando le creazioni che avete pensato e ideato per i vostri cari.
E' un'occasione d'oro anche per far conoscere il vostro blog!

Partecipare è facile; bisogna seguire queste semplici regole:

1- Iscrivetevi a questo blog (se non l'avete già fatto)
2- Inserite nel post, col quale intendete partecipare, il banner qui sotto , linkandolo a questo linky party
3- Commentate questo post dicendo che partecipate e indicando il blog dal quale siete venuti a conoscenza del linky party
4- Cliccate sul bottone "add your link" e inserite il link del post con il quale intendete partecipare, il titolo del post e il vostro indirizzo mail (che non sarà visibile). Infine cliccate sul bottone "Next step"

Con questo post partecipo al linky party de La Valigia di Vale

http://lavaligiadivale.blogspot.it/2015/11/linky-party-del-regalo.html

Vi raccomando di seguire gli step così come ve li ho elencati, altrimenti inlinkz.com non riconoscerà la vostra partecipazione

ATTENZIONE
I links dei post che non avranno la foto e il link di rimando a questo linky party, verranno eliminati

Visto che il tema è "Il regalo di Natale", il linky party terminerà il 21 dicembre 2015; così avrete ancora due giorni per confezionarli!

E adesso.... buon divertimento!!! Fatevi conoscere!!!



mercoledì 18 novembre 2015

Custodia per agenda (Shabby chic) fai da te

Regalare un oggetto realizzato  con le proprie mani suscita una felicità e una soddisfazione ineguagliabili. Sapere che, la persona che lo riceverà, avrà tra le mani un oggetto unico proprio perché fatto esclusivamente per lei/lui; frutto della mia fantasia, della mia pazienza e del mio affetto, mi rende entusiasta.

Per questo voglio condividere con voi il regalo che ho fatto per una mia amica che oggi ha compiuto gli anni. Così che possiate realizzarlo anche voi e provare la stessa soddisfazione che ho provato io.

Nasce come custodia per agenda o quaderno ma può diventare anche una copertina per l'album dei ricordi essendo realizzabile in qualsiasi formato e misura.


Occorrente:


Procedimento:

                   
Misurate sul panno lenci un un rettangolo di  28 cm per 46 cm aiutandovi con righello e matita e ritagliatelo con le forbici. 












Tagliate il tessuto che avete scelto come rivestimento in un rettangolo di un paio di centimetri più grande, per ogni lato,  rispetto al rettangolo che avete fatto con il panno lenci.


Con molta precisione ripiegate di un centimetro tutti i bordi del tessuto su se stessi incollandoli. Potrete aiutarvi con le misure sovrapponendo il panno lenci sul tessuto.
Dopo fate la stessa cosa piegandoli ancora di un centimetro e incollate, questa volta, sul panno lenci. Così facendo, avete creato l'orlo interno della vostra custodia.

A questo punto bisogna creare gli spazi che conterranno la copertina dell'agenda ripiegando su se stessi entrambi i lati della custodia e incollandoli in modo da ottenere questo risultato



Come potete vedere dalla foto, io ho rivestito, con nastro ricamato, i bordi superiore e inferiore Sia per abbellire anche l'interno sia per nascondere eventuali residui di colla presenti nei punti un cui il tessuto incontra il panno lenci. 

Ho anche creato, sempre con il nastro ricamato, delle piccole asole per creare uno spazio in cui inserire un eventuale penna ho matita per averla sempre a portata di mano insieme all'agenda
Ho cucito della fettuccia decorativa per abbellire tutti e quattro gli angoli della custodia

Per le decorazioni sulla parte frontale della custodia potete sbizzarrirvi come volete a seconda dei vostri gusti. Io ho utilizzato una striscia di nastro decorativo rosa a pois bianchi incollandolo lungo tutto il lato sinistro e chiudendolo in una cornice di nastro ricamato (lo stesso che ho utilizzato all'interno della custodia e per il porta penna...



... e nel retro. Per creare l'asola in cui passare il nastro di chiusura



La chiusura del nostro "porta libro" può essere creata applicando un fiore (anche questo realizzato da me con la stesso tessuto che ho usato per realizzare la custodia) e un fiocco fatto con lo stesso nastro decorativo usato in precedenza

Et voilà, ecco il risultato finale!


Io sono davvero felice de risultato e, cosa ancora più importante, alla mia amica è piaciuta tantissimo! Devo dire che mi piace anche l'idea di considerarla  in perfetto stile shabby chic (Di cui vado matta!)

Che ne dite? Ci proverete? Mi raccomando: fatemi vedere il risultato! E, se non avete nessuna intenzione di farla, ricordatevi che la potete trovare in vendita nel mio shop su Ezebee ;-)

Un bacio grande a tutti!!!!!!








 




 


 
 
 
 
 
 
 
 

martedì 20 ottobre 2015

Il mio negozio online su Ezebee.com

Quanti di voi hanno armadi e cassetti pieni di roba che non si utilizza più da molto tempo? Io ne ho parecchi. A volte mi capita di ritrovare un oggetto, un maglione, un vassoio, qualsiasi cosa, e rimanere lì ferma a pensare "E sto reperto archeologico da quale vita è spuntato fuori?".
Personalmente, ho una forte mania del riciclo quindi cerco di far rinascere gli oggetti a nuova vita come meglio posso (un esempio qui o qui)  ma, a volte, ci sono oggetti che proprio non mi va più di avere in casa; magari perché li ho sostituiti con qualcos'altro, magari perché mi evocano dei ricordi non proprio felici o magari semplicemente perché mi hanno stancata.
Ci sono cose, però, che a noi non piacciono più ma possono far felici altre persone quindi perché buttarli via? Si possono trovare altre soluzioni. Io ho adottato queste:
- La prima tra tutte, la più valida, è sicuramente quella di donarle a chi ne ha bisogno ma non può permettersi di acquistarle. Se non si conosce personalmente nessuno a cui darle, si possono portare in centri che si occupano di smistarli o direttamente agli orfanotrofi o alle case famiglia o altri istituti del genere. Ci sono anche quei famosi box in giro per le strade in cui inserire capi d'abbigliamento o altro ma io, sinceramente, non mi fido considerate le numerosi voci che asseriscono si tratti di truffa o comunque di una soluzione non proprio funzionale (io stessa ho visto con i miei occhi che, la roba che contengono questi box, finisce tutta sparsa per i marciapiedi e ridotta in brandelli).
- Poi, come dicevo prima, ci sono tanti modi per trasformare un oggetto e renderlo di nuovo funzionale. Ma per fare questo ci vuole manualità, oltre che fantasia, e non tutti siamo dotati dell'una o dell'altra (alcuni di nessuna delle due! Per grande fortuna degli artigiani ;-P).
- Inoltre c'è, come altra soluzione, il baratto. Vi stupirebbe sapere quante persone, negli ultimi tempi, hanno riscoperto il piacere di scambiare le proprie cose con quelle degli altri!
E poi ci sono i negozi online dove si possono mettere in vendita le proprie cose. Molti e-store danno la possibilità di registrarsi ed inserire gli oggetti in modo gratuito ma bisogna pagare una commissione (ogni e-store ne una diversa) per ogni oggetto che si vende.

Ezebee.com, il negozio online che che ho scelto io, invece, è una piattaforma completamente gratuita; non si paga nulla né in fase di registrazione, né per inserire i propri prodotti, né si pagano commissioni in caso di vendita. E' un social media in cui si interagisce con altre persone, alla stregua dei più conosciuti social network, in cui si possono anche vendere sia oggetti (nuovi e usati) sia servizi (come per esempio dei corsi) sia altro (tipo consulenze).
E' un'ottima piattaforma anche per tutti gli artigiani che vogliono vendere le opere che realizzano personalmente (infatti, chi ama l'handmade [per se e da regalare] ma non è in grado di produrlo, può trovare tantissimi oggetti fatti a mano) come questo.
Inoltre, se si ha una pagina Facebook, si può inserirne il tasto per accedere direttamente al proprio Ezebee-store in modo da renderlo visibile anche lì.
Io sono entrata a far parte di questo mondo da pochissimo ma, giorno dopo giorno, imparo sempre di più le varie funzioni per usarlo al meglio vista la sua semplicità. Bisogna solo prendersi qualche ora e dedicarla esclusivamente a questo se si vogliono ottenere dei risultati.
Se voi vi siete già affacciati a questo mondo fatemi sapere che ne pensate così potremmo scambiarci idee e suggerimenti.
Se pensate di provare dopo aver letto questo post, non esitate a chiedermi consigli.
In entrambi i casi inserite il link del vostro negozio online nei commenti così vado a dare un' occhiata!
Io vi lascio il mio: http://www.ezebee.com/la-valigia-di-vale/shop. Venite a trovarmi e aggiungetemi ai vostri contatti!
Ciao!

mercoledì 27 maggio 2015

Torta Cioccolato e Cannella

Il momento della spesa, da qualche anno, è diventato per me più che un momento.... Da quando sto attenta a cosa scelgo per la mia alimentazione, impiego ore e ore nel fare la spesa. Tra la lettura attenta delle etichette per fare l'inventario degli ingredienti, sono più i prodotti che scarto che quelli che acquisto. Per non parlare della ricerca dei supermercati in cui vendono prodotti bio o, comunque, più salutari possibile.
Ma pazienza.... S'ha da fa!
Non per i prodotti per la colazione però. Quelli ormai non li compro quasi più. Ci sono due o trecosette su cui vado sicura e li compro ad occhi chiusi senza perdere tempo. Ma non si può far sempre la stessa colazione quindi mi armo di grembiule e scodelle e ci penso io! Risparmio anche parecchio tempo!
La torta di cui sto per parlarvi è frutto di diversi esperimenti (non molti per la verità) che ho fatto fino a che non ho trovato la versione che mi ha soddisfatta di più. 
Premetto che, se la cannella non vi piace, potete ometterla tranquillamente.

Cominciamo con gli ingredienti:

~ 3 uova
~ 90 gr di cioccolato fondente (in tavoletta)
~ 60 gr di burro
~ 100 gr di zucchero
~ 60 gr di farina (io preferisco quella integrale)
~ 1 cucchiaio di cannella in polvere
~ 1/2 (mezza) bustina di lievito per dolci (normale o vanigliato fa lo stesso)
~ 1 teglia a cerniera dal diametro di 20 o 22 cm

Procedimento:

Come prima cosa imburrate ed infarinate la teglia così da averla già pronta.
Tagliate il burro e la cioccolata a pezzetti e metteteli a sciogliere in una casseruola a bagnomaria. 
Nel frattempo unite lo zucchero alle uova e sbatteteli con la frusta elettrica fino ad ottenere un composto bello spumoso. In questa fase dovete armarvi di un po' di pazienza perché il tempo giusto, per ottenere un buon risultato, varia dagli 8 ai 10 minuti. Vi consiglio di fare delle pause brevissime (di un paio di secondi) per non far surriscaldare la frusta. 
A questo punto il burro e la cioccolata si saranno sciolti. Metteteli a riposare due minuti 
Accendete il forno così che sia già caldo quando avrete finito la preparazione.
Unite il burro e la cioccolata sciolti al composto di uova e zucchero mescolando con la frusta (non elettrica questa volta) dal basso verso l'alto per non smontare il composto (qualcuno, prima o poi, mi deve spiegare questo fenomeno scientifico >_<).
Cominciando da adesso sentirete sprigionare un profumo godurioso!!!
Adesso unite la farina, il lievito e la cannella attraverso un setaccio per evitare il formarsi di grumi. Se usate la farina integrale vi resteranno nel setaccio i pezzetti più grossi; non scartateli mi raccomando! Buttate dentro anche quelli! 
Continuate a mescolare, sempre dal basso verso l'alto, con la frusta fino a raggiungere un risultato omogeneo.
Versate il tutto nella teglia ed infornate portando la temperatura a 190 gradi e attivate la ventilazione del forno. 
Fate quocere per 50 minuti circa. Dopo i 45 minuti (non prima) fate la prova con lo stecchino per regolarvi sulla cottura.
Una cosa importante: non vi aspettate che la torta cresca (si gonfi) perché non lo fa, rimane sottile.
Ma, vi assicuro, che viene fuori soffice soffice!
Lasciate raffreddare e togliete dalla teglia.

E adesso...... BUONA COLAZIONE!!!! Ma anche buona merenda ;-D

                                    


Per qualsiasi dubbio o chiarimento sono qui per voi!
Se la farete, fatemelo sapere nei commenti! 

Ciaoooooooooo!!!